FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / VILLA ARGENTINA (Viareggio): mercoledì 12 si presenta "Panamericana", terzo romanzo di Franco Amato

VILLA ARGENTINA (Viareggio): mercoledì 12 si presenta "Panamericana", terzo romanzo di Franco Amato

Lo scrittore Franco Amato
Lunedì, 10 Giugno, 2019
Tipologia: 
Comunicato stampa

Non c’è due senza tre. Franco Amato, commercialista di professione e scrittore lucchese, ha pubblicato da poco il suo terzo romanzo. Il libro, intitolato “Panamericana”, sarà presentato mercoledì 12 giugno a Villa Argentina, a Viareggio, alle 17.30, nell’ambito della rassegna letteraria “Di Mercoledì: scrittori e lettori sulla terrazza di Villa Argentina” promossa dalla Provincia di Lucca. I contenuti e la trama del libro, edito da Giovane Holden, saranno illustrati, oltre che dall’autore, da Maria Grazia Piastri che modererà l’incontro.

“Panamericana” arriva dopo “La giostra Zingara”, uscito in libreria poco prima dell’estate 2018 mentre nel 2016 Franco Amato aveva pubblicato “Storie di carta”.
Nel suo terzo libro – romanzo brillante condito di storia gialla, ironia e una sorta di omaggio alla più classica della detective story – si ritrovano alcuni dei protagonisti: Marco Volpi, al termine di una vicenda che mette in discussione tutto il suo passato, decide di lasciare il suo lavoro nel settore della carta e aprire un agriturismo nella campagna lucchese. 
Tre anni dopo, gli affari gli danno ragione: le vigne producono ottimo vino, i turisti fanno registrare il tutto esaurito. Una famiglia normale impegnata a vivere una vita normale. Fino alla mattina in cui il signor Gomez, un cileno ospite di Villa Volpi, viene trovato morto nella sua stanza. Ammazzato. A indagare è chiamato il commissario Iannone che deve fare i conti con un veleno tipico degli Indios sudamericani, il curaro, una pantofola sinistra taglia 42 scomparsa e un gruppo eterogeneo di ospiti-sospetti: due coppie di coniugi, una tedesca e una spagnola, quest’ultima con figlio, e una coppia di fidanzatini di Roma. A complicare la situazione lo strano riferimento, la sera prima dell’omicidio, alla Panamericana da parte della vittima. Cosa c’entra questa rete di comunicazione lunga oltre venticinquemila chilometri, che si sviluppa lungo la costa pacifica del continente americano, al cui completamento molti si oppongono? 

Franco Amato è nato a Lucca nel 1970. Laureato in economia e commercio nel 1996, ha conseguito un master in economia applicata all’università di Torino. Svolge la professione di dottore commercialista a Lucca, dove risiede felicemente. La scrittura, per lui, è uno strumento esplorativo, un laboratorio creativo, dove mettersi alla prova giocando con il reale. 

L’ingresso è libero.

Per informazioni : Tel. 0584-1647600
Villa Argentina,Via Fratti angolo Via Vespucci, Viareggio 
e.mail: musei@provincia.lucca.it