FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / VILLA ARGENTINA: domani 8 agosto i "Paesaggi della Memoria" del prof. Paolo Pezzino

VILLA ARGENTINA: domani 8 agosto i "Paesaggi della Memoria" del prof. Paolo Pezzino

il prof. Pezzino
Martedì, 7 Agosto, 2018
Tipologia: 
Comunicato stampa

Sant'Anna di Stazzema, Sasso Marconi, Torre Pellice, Susano, Vinchio, Vesine, Carpi, Nonatnola, Fosdinovo, Calice al Cornoviglio, Gattatico, Alfonsine, Dongo, Montefiorino, Chiusa di Pesio, Bosio, Marfosso, Torino, Prato, Casteldelci, Ferrara, Condove, Marzabotto, Siena: sono i numerosi luoghi della memoria attraverso i quali si dipana il 'racconto' dello storico Paolo Pezzino nel libro “Paesaggi della memoria, Resistenze e luoghi dell'antifascismo e della liberazione in Italia” che sarà presentato domani – mercoledì 8 agosto, alle 18.00, a Villa Argentina (Viareggio), nell'ambito della rassegna culturale “Di mercoledì scrittori e lettori sulla terrazza di Villa Argentina" promossa dalla Provincia di Lucca.
L'incontro – alla presenza dell'autore - è organizzato in collaborazione con l'Istituto Storico della Resistenza e dell'età contemporanea in provincia di Lucca Onlus e Anpi Viareggio a pochi giorni dal 74° anniversario dell'Eccidio di Sant'Anna di Stazzema.

Nel volume edito da ETS, si parla della resistenza dei partigiani ai monti e nelle città; il coraggio delle donne che rivestono di abiti civili i soldati sbandati dopo l'8 settembre per aiutarli a raggiungere casa o che si oppongono agli ordini brutali di sfollamento di intere città; gli internati militari italiani che, vivendo in condizioni di prigionia molto dure, in gran numero resistono alle sirene dell'arruolamento nelle file tedesche o fasciste pur di non continuare a combattere una guerra che non è più la loro; la deportazione degli antifascisti e della popolazione civile nei campi di concentramento in Germania, da dove molti di loro non fecero ritorno; la persecuzione degli ebrei da parte di fascisti e tedeschi, e il loro sterminio; le stragi di intere comunità da parte dell'esercito tedesco coadiuvato dai fascisti repubblicani.

I luoghi della memoria indicati dal prof. Pezzino sono di fondamentale importanza per la costruzione dell'identità politica, culturale, sociale, etica e morale del nostro Paese, di una repubblica giovane ma già provata da numerosi accadimenti, nata dalle ceneri di una monarchia e di una dittatura che hanno portato il paese all'alleanza coi nazisti, alle leggi razziali, alla guerra. Un viaggio capillare nei musei della testimonianza contro il totalitarismo...per conoscere, ricordare, imparare e non dimenticare.

Paolo Pezzino, già docente di Storia contemporanea all'Università di Pisa, è oggi Presidente dell'Istituto nazionale "Ferruccio Parri" - Rete degli Istituti storici della Resistenza e dell'Età contemporanea.

L'ingresso è libero fin ad esaurimento posti.
Info: 0584-1647600

Vai nelle news di Palazzo Ducale: 
no