Social

Logo TwitterLogo YoutubeLogo Facebook

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / VIABILITA' GARFAGNANA - riaperta oggi la sp 13 di Valdarni chiusa dallo scorso 1° febbraio per frana. Versilia e Garfagnana di nuovo unite dopo i lavori

VIABILITA' GARFAGNANA - riaperta oggi la sp 13 di Valdarni chiusa dallo scorso 1° febbraio per frana. Versilia e Garfagnana di nuovo unite dopo i lavori

Amministratori e tecnici prima della riapertura della sp 13 di Valdarni a Isola Santa
Sabato, 7 Marzo, 2020
Tipologia: 
Comunicato stampa

Con un intervento a tempo di record, considerando l’entità del danno (40 metri di strada scomparsi) e una serie di lavori realizzati anche sotto la pioggia, la Provincia di Lucca è riuscita a ripristinare un primo collegamento viario sulla strada provinciale n. 13 ‘di Valdarni’, dove il transito era interrotto a Isola Santa (Careggine) a causa della frana che verificatasi nella notte tra il 31 gennaio e il 1° febbraio.

Oggi, sabato 7 marzo, è stata riaperta al transito la strada provinciale di Valdarni alla presenza, tra gli altri, del presidente della Provincia, Luca Menesini, del consigliere provinciale delegato per la zona della Garfagnana, Andrea Carrari, con i tecnici della Provinciai tra cui il geologo Mauro Allagosta in qualità di consulente, del sindaco di Careggine, Lucia Rossi con l’assessore Mario Puppa, del presidente dell'Unione dei Comuni Garfagnana Andrea Tagliasacchi, del vicesindaco del Comune di Castelnuovo Chiara Bechelli, del presidente del Comitato Valdarni Luca Cipollini e di Enel Green Power.

Sono stati quindi rispettati i tempi annunciati dal presidente Menesini lo scorso 22 febbraio quando si è svolto il sopralluogo di amministratori e tecnici della Provincia sull’avanzamento dei lavori e il successivo incontro con i cittadini alla presenza del sindaco Lucia Rossi.

“Avevamo detto che avremmo riaperto entro i primi giorni del mese di marzo e così è stato – dichiara Menesini -. E per questo devo ringraziare l’ufficio tecnico di Palazzo Ducale, le ditte incaricate e tutti i soggetti istituzionali coinvolti che, già nei giorni immediatamente successivi alla grossa frana, si sono resi disponibili a partecipare il tavolo tecnico coordinato dalla Provincia anche in relazione alle modalità del danno causato dalla rottura di un cosiddetto ‘passo d'uomo’, ossia un punto di accesso alla galleria di derivazione Enel con cui stiamo perfezionando la convenzione per i necessari risarcimenti.
La ‘nuova’ strada è un primo collegamento provvisorio ma è quello che chiedeva la popolazione per evitare lunghissimi percorsi alternativi. Ci sono ovviamente delle restrizioni a causa del fondo stradale non asfaltato e della carreggiata di larghezza ridotta ma possiamo ritenerci soddisfatti per l’intervento condotto in regime di somma urgenza che ha riaperto i collegamenti di una strada non molto trafficata ma importante perché rappresenta un collegamento tra la Garfagnana e la Versilia, utilizzata anche dai mezzi pesanti di alcune aziende del settore marmifero. Ora avanti con gli ulteriori interventi di messa in sicurezza e con la progettazione dei lavori per il completo ripristino della normale viabilità”.

Più nel dettaglio le opere realizzate hanno riguardato il consolidamento e la “ricostruzione” del versante franato. E’ stata costruita una scogliera di consolidamento a sostegno della strada, mentre a monte è stato creato una sorta di ‘vallone di protezione’ così come viene chiamato dai tecnici. Inoltre sono stati posizionati dei blocchi di tipo new jersey per mettere in sicurezza il nuovo collegamento che ha una carreggiata larga circa 5 metri. Il transito è a senso unico alternato per motivi di sicurezza e la velocità deve essere limitata a 10 km/h anche a causa del fondo stradale sterrato.
Nell’ordinanza della Provincia, inoltre, si fa cenno che nei prossimi giorni potranno essere attuate alcune saltuarie e brevi chiusure (10/15 minuti) per la prosecuzione dei lavori, così come non si escludono eventuali chiusure della strada in caso di allerta meteo arancio fino a quando non saranno ristabilite le condizioni di sicurezza.

Infine, com’è stato comunicato ieri (venerdì) nel corso della videoconferenza del tavolo tecnico sulla frana di Isola Santa, Enel in questo periodo ha effettuato ulteriori verifiche e controlli nella zona interessata e nella galleria dove sono previsti lavori di manutenzione ordinaria, mentre è in fase di progettazione la nuova chiusura che sostituirà il tampone metallic guasto che ha causato la fuoriuscita di acqua dalla condotta.

 

 

 

Le prime auto che passano nel nuovo collegamento
Menesini con i tecnici della Provincia e altri amministratori