FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / VIABILITA' CAMAIORE: torna a doppio senso da domani (venerdì 26 gennaio) il transito sul Ponte di Sasso a Capezzano Pianore

VIABILITA' CAMAIORE: torna a doppio senso da domani (venerdì 26 gennaio) il transito sul Ponte di Sasso a Capezzano Pianore

un momento dei collaudi
Giovedì, 25 Gennaio, 2018
Tipologia: 
Comunicato stampa

Riaprirà domattina – venerdì 26 gennaio - a doppio senso di marcia il Ponte di Sasso sulla sr n. 439 Sarzanese-Valdera, a Capezzano Pianore, nel comune di Camaiore dove nei giorni scorsi si sono conclusi i lavori di consolidamento della Provincia di Lucca.
I collaudi e le prove di carico effettuate stamani (giovedì 25 gennaio) dai tecnici provinciali, infatti, hanno dato esito positivo sulla solidità del ponte, sostenuto adesso da una struttura aggiuntiva installata dalla ditta incaricata.
Pertanto da domani saranno eliminate le limitazioni al transito in vigore dal febbraio del 2017: in particolare il senso unico alternato e il divieto di transito per i camion con massa superiore alle 7,5 T. che ora potranno tornare a circolare sul ponte.

Soddisfatto il presidente della Provincia Luca Menesini presente, i primi di novembre, all'avvio dei lavori di consolidamento insieme con il sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto e il vicesindaco di Massarosa Damasco Rosi.

“Da domani i disagi, le code e il traffico causati dal semaforo che regolava il senso unico – dichiara Menesini saranno solo un ricordo. Il ponte, grazie ad un investimento di 140mila euro, torna transitabile in entrambi i sensi ma questi lavori erano necessari per garantire la sicurezza delle persone che, per la Provincia, è sempre una priorità. Automobilisti e autotrasportatori, quindi, potranno passare sul ponte di Sasso senza rischi in attesa che la struttura venga demolita nell'ambito del progetto di riorganizzazione viaria di quest'area curato dalla Salt. Lo avevo detto e lo ripeto come ente pubblico pianifichiamo e progettiamo tenendo presente, il più possibile, le esigenze dei territori ed anche questo intervento rientrava nella capacità di questa Provincia di recepire dai sindaci le necessità e di individuare le migliore soluzioni ai problemi che, di volta in volta, si presentano”.

Dal canto loro sulla stessa lunghezza d'onda sono il sindaco di Camaiore Del Dotto e il vicesindaco di Massarosa Rosi che commentano: “La riapertura del Ponte di Sasso a doppio senso – dicono - è una buonissima notizia che attendevamo da tempo e lo è in particolar modo per i tanti cittadini che vi transitano ogni giorno e per le aziende che hanno visto arrecarsi per 14 mesi notevoli difficoltà per la propria attività quotidiana. Importante per la risoluzione di questa problematica è stato anche il supporto del consigliere regionale Stefano Baccelli grazie all'impegno del quale la Regione Toscana ha disposto le risorse economiche necessarie all'intervento di messa in sicurezza della struttura. Adesso si apre la fase del cantiere per il nuovo ponte e la rotonda, un’opera fondamentale che porterà notevoli vantaggi alla viabilità e su cui ci aspettiamo uno sforzo da parte di tutti per limitare al massimo i disagi che un cantiere di quelle dimensione inevitabilmente si porta con sé”. 

Sotto al Ponte di Sasso, ricordiamo, è stata installata una struttura di sostegno e rinforzo con un sistema di travi principali in modo da formare una campata centrale di 6 m. e due laterali di quasi 4 m. Con questa soluzione i puntelli interferiscono in minima parte con l'alveo del torrente Camaiore; a tal proposito la Provincia per ridurre il rischio idraulico ha realizzato un rialzamento provvisorio dell'argine destro del torrente Camaiore mediante la posa di sacchi di sabbia e geoblock di calcestruzzo.