FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / VERTENZE AZIENDALI: Provincia di Lucca e Regione Toscana monitorano la crisi

VERTENZE AZIENDALI: Provincia di Lucca e Regione Toscana monitorano la crisi

un momento della riunione a Palazzo Ducale
Giovedì, 8 Marzo, 2018
Tipologia: 
Comunicato stampa

L'impegno della Provincia di Lucca e dei Consiglieri regionali interessati è quello di convocare a breve un altro incontro sulla crisi dell'azienda Papegroup (con tre stabilimenti nel territorio di Capannori), dove saranno convocati sia la dirigenza aziendale, sia i professionisti che stanno monitorando la fase di ammissione alla procedura di concordato in continuità per la quale si attende il pronunciamento del Tribunale di Lucca.
Il primo incontro istituzionale sulla vertenza aziendale di Papergroup, svoltosi oggi (8 marzo 2018) a Palazzo Ducale convocato dal presidente della Provincia Luca Menesini, è stato di carattere conoscitivo, in modo da consentire ai rappresentanti sindacali e della RSU aziendale di illustrare lo stato dell'arte e, soprattutto, di esprimere le preoccupazioni dei circa 150 occupati nelle varie sedi.

All'incontro hanno partecipato, oltre a Menesini, i Consiglieri regionali Ilaria Giovannetti e Stefano Baccelli (PD), Elisa Montemagni (Lega Nord) e Gabriele Bianchi (Movimento Cinque stelle).

I sindacati hanno chiesto ai rappresentanti istituzionali un aiuto a gestire una situazione complicata soprattutto sotto il profilo finanziario che, nel corso degli anni, è andata via via peggiorando con un'esposizione debitoria considerevole, nonostante i vari accordi-quadro che si sono succeduti negli anni.
Le preoccupazioni dei sindacati sono legate in particolare all'eventualità, tutt'altro che remota, di una drastica riduzione dei livelli occupazionali prima ancora del pronunciamento del Tribunale sul concordato, mettendo a rischio anche l'accesso alla Cassa integrazione guadagni che consentirebbe, invece, sia di ridurre i costi dell'azienda sia di non intaccare il numero degli occupati.

Il prossimo incontro che sarà convocato in Provincia, infatti, punta a fare chiarezza sulla situazione, a stemperare i rapporti tra lavoratori e dirigenza, nonché a mettere in campo tutte le azioni possibili per la salvaguardia dei posti di lavoro. Al vertice sarà invitato anche Gianfranco Simoncini, consigliere per le politiche del lavoro del Governatore regionale Enrico Rossi.

Papergroup ha tre stabilimenti che compongono la filiera produttiva dalle cellulose ai prodotti finiti. Gli stabilimenti sono quelli di S. Gennaro (lavorazione della cellulosa per produzione di bobine madri), Coselli (trasformazione delle bobine in prodotti finiti) e Carraia, sede della divisione logistica che accoglie i magazzini, gli uffici e il centro direzionale e operativo dell'azienda cartaria.