FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / TPL: martedì 11 il confronto a Palazzo Ducale tra Prefettura, Provincia, sindaci e azienda appaltatrice del servizio

TPL: martedì 11 il confronto a Palazzo Ducale tra Prefettura, Provincia, sindaci e azienda appaltatrice del servizio

Venerdì, 7 Dicembre, 2018
Tipologia: 
Comunicato stampa

E’ in programma per martedì 11 dicembre, alle 15,30, a Palazzo Ducale, il confronto sull’efficienza del trasporto pubblico locale voluto dal presidente della Provincia Luca Menesini dopo i recenti disservizi, i disagi e gli episodi accorsi all’utenza su alcune linee extraurbane del territorio provinciale, in particolare della Piana di Lucca ma anche sulle linee che collegano la Versilia con il capoluogo provinciale.

All’incontro parteciperanno il prefetto di Lucca Maria Laura Simonetti, il presidente Menesini con i funzionari dell’ufficio trasporti di Palazzo Ducale, i sindaci dei Comuni del territorio e i responsabili di Ctt Nord, l’azienda di trasporti che ha in appalto il servizio di Tpl.

Da parte della Provincia di Lucca – come ha dichiarato nei giorni scorsi il presidente Menesini – c’è la ferma volontà di superare tutte le difficoltà e i disagi subiti dall’utenza che legittimamente protesta a fronte di un esborso di denaro sia che si tratti di biglietto sia di abbonamento.

“Il fatto che la competenza sul Tpl sia regionale – ribadisce - non può esimerci da un interessamento diretto alla vicenda che riguarda quotidianamente centinaia di nostri cittadini che si spostano con i mezzi pubblici per andare a scuola o sul posto di lavoro”.

Secondo Menesini infatti il numero delle lamentele, delle segnalazioni e dei disagi è diventato preoccupante ed occorre quindi fare chiarezza sulle cause per predisporre in maniera tempestiva correttivi e contromisure affinché il servizio di trasporto pubblico sia puntuale, efficiente e adeguato anche in termini di capienza dei mezzi utilizzati.