FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / SERVIZI SUL TERRITORIO. giovedì 9 a Palazzo Ducale il vertice tra amministratori locali e Poste italiane promosso da Anci Toscana

SERVIZI SUL TERRITORIO. giovedì 9 a Palazzo Ducale il vertice tra amministratori locali e Poste italiane promosso da Anci Toscana

Martedì, 7 Febbraio, 2017
Tipologia: 
Comunicato stampa

E' in programma per giovedì 9 febbraio, nella sala Maria Luisa di Palazzo Ducale, alle 11 l'incontro tra gli amministratori di Provincia e Comuni, Anci Toscana e rappresentanti di Poste Italiane sulla scelta dell'azienda di consegnare la corrispondenza cartacea a giorni alterni in abitazioni private, aziende e uffici del territorio.

Un piano di razionalizzazione di Poste Italiane spa, infatti, prevede i recapiti della posta ordinaria a giorni alternati nel corso della settimana in alcuni comuni della Piana: Porcari, Altopascio e Montecarlo (sarebbero esclusi Lucca e Capannori) a cui si aggiungono Pescaglia e Villa Basilica. Proprio il primo cittadino di Villa Basilica Giordano Ballini, esponente del direttivo di Anci Toscana,è tra i principali promotori di questo incontro tra Poste Italiane (sono attesi i vertici dirigenziali dalla sede centrale di Roma) e i rappresentanti istituzionali. 

Il summit di Palazzo Ducale, infatti, è una delle tappe dei vari confronti che Anci Toscana ha organizzato sul territorio regionale con lo scopo di illustrare nei dettagli le nuove modalità di consegna della posta e, soprattutto, al fine di evitare i problemi derivanti dal nuovo 'calendario' come, ad esempio, le bollette che talvolta vengono consegnate in ritardo rispetto alla scadenza indicata per il pagamento.