Social

Logo TwitterLogo YoutubeLogo Facebook

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / SCUOLE LUCCA - il recupero dello storico convento di S. Agostino lunedì 16 al MIUR come esempio virtuoso di progetto degli enti pubblici

SCUOLE LUCCA - il recupero dello storico convento di S. Agostino lunedì 16 al MIUR come esempio virtuoso di progetto degli enti pubblici

La sala della musica del Liceo Passaglia in S. Agostino
Mercoledì, 11 Dicembre, 2019
Tipologia: 
Comunicato stampa

Ancora sugli scudi il progetto di restauro realizzato dalla Provincia di Lucca per l’ex convento di S. Agostino di Lucca che, da gennaio 2017, ospita la sede del Liceo Musicale “Passaglia”.
Lunedì prossimo 16 dicembre, infatti, a Roma, nella sede del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (Miur) il progetto sarà presentato quale esempio virtuoso nella giornata evento durante la quale saranno illustrati i dati del I Piano di Edilizia scolastica finanziato dal Miur su provvista della Banca Europea per gli Investimenti (BEI).
Nella sala Aldo Moro del Miur – dove saranno presenti, tra gli altri, il ministro Lorenzo Fieramonti e la viceministra Anna Ascani - sarà il presidente della Provincia Luca Menesini insieme ad alcuni tecnici dell’ente, ad illustrare i motivi ispiratori e i dettagli del recupero dello storico ex convento trecentesco, trasformato in scuola superiore musicale grazie ad un progetto che ha saputo coniugare il vecchio e il nuovo, mantenere l’architettura medievale e riempirla di contenuti didattici moderni.

"Siamo estremamente orgogliosi di questo invito del Ministero - afferma il presidente Menesini - perché oltretutto siamo l'unica Provincia italiana chiamata ad illustrare un progetto da noi elaborato e realizzato. Un grande risultato di tutta la Provincia, sia delle professionalità dell'Ente che degli amministratori locali che insieme a me hanno gestito l'Ente di Palazzo Ducale nei periodi più duri. Nonostante le note difficoltà economiche in cui sono state lasciate le amministrazioni provinciali, la Provincia di Lucca si è contraddistinta per capacità di progettazione e per visione di territorio. Il Liceo musicale al S. Agostino ne è un esempio concreto, che vogliamo replicare. Finalmente i soldi dei mutui Bei sono stati sbloccati dalla burocrazia nazionale, e quindi possiamo stilare il cronoprogramma dei prossimi interventi. Va ricordato che siamo la Provincia in Toscana che è riuscita ad attrarre più soldi provenienti dai mutui Bei e che pertanto ci aspettano anni di importanti e grandi interventi sulle scuole. La chiamata del Ministero è quindi una conferma ulteriore che siamo sulla strada giusta". 

Ricordiamo che lo scorso ottobre il S. Agostino era stato oggetto di un sopralluogo-verifica da parte dei funzionari della Banca Europea degli Investimenti (BEI) e della task-force per l’edilizia scolastica dell’Agenzia per la coesione territoriale che fa capo al Ministero dell’università e della ricerca (MIUR). Un esame superato a pieni voti dal Liceo Musicale Passaglia per il quale gli ispettori romani erano particolarmente interessati all’aspetto del recupero dello storico convento e alle soluzioni adottate nel restauro funzionale, nella riqualificazione degli spazi, soprattutto dal punto di vista acustico, visto che si tratta di una scuola ad indirizzo musicale e all’uso di determinati materiali costruttivi. 

Sempre il progetto della Provincia sul S. Agostino ha ricevuto un premio specifico da Legambiente alla Fiera Ecomondo 2018, la manifestazione di Rimini leader della green e circular economy nell’area euro-mediterranea.

L’investimento complessivo per il recupero del S. Agostino progettato dalla Provincia è stato di poco meno di 2 milioni di euro; risorse in gran parte provenienti dal contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca (1 milione circa), da stanziamenti statali (650mila euro), e per la parte residua da fondi diretti dell’ente di Palazzo Ducale. Ente che, più recentemente, ha stanziato ulteriori 250mila euro per la realizzazione della nuova aula coreutica al pian terreno, a cui seguiranno altri interventi che riguarderanno le opere di adeguamento antincendio e la realizzazione di nuovi spazi per la didattica.