Social

Logo TwitterLogo YoutubeLogo Facebook

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / SCUOLE - La Provincia investe 380mila euro per l'Ipssar 'Magri' di Barga

SCUOLE - La Provincia investe 380mila euro per l'Ipssar 'Magri' di Barga

Il consigliere provinciale Patrizio Andreuccetti
Venerdì, 31 Gennaio, 2020
Tipologia: 
Comunicato stampa

E' stato approvato dalla Provincia il progetto definitivo per l'intervento all'Ipssar 'Magri' a Barga e che riguarda le opere di adeguamento sismico e di manutenzione straordinaria, che impegnerà l'ente di Palazzo Ducale per circa 380mila euro (379.999 euro), cofinanziati dal Comune di Barga.

SCUOLA PIU' SICURA -

L'intervento previsto mira a rendere più sicuro il plesso scolastico e, pertanto, rispetto al progetto stilato nel 2013, le indagini geologiche hanno evidenziat o la necessità di un incremento sostanziale dell'azione sismica di progetto. Sono, così, state apportate delle modifiche - in particolar modo di tipo strutturale -, con la previsione di realizzare strutture esterne fondate su micropali e realizzate in calcestruzzo armato, che presenta maggiori caratteristiche di resistenza.

LE OPERE PREVISTE -

Il progetto realizzato tiene conto, da una parte, della normativa antisismica e, dall'altra, delle esigenze dell'istituto, facilitando l'abbattimento delle barriere e il rispetto delle norme antincendio. I lavori interessano l'ampliamento dell'edificio scolastico, realizzato negli Anni Ottanta e prevede il rinforzo in cemento armato - tramite pareti e contrafforti - dei muri esistenti, in modo che siano adeguati alle nuove normative in materia di prevenzione sismica. Contestualmente, però, la Provincia ha realizzato anche una nuova via di fuga di sicurezza , rappresentata da una scala.

Inoltre, il vano scale è stato predisposto anche per l'installazione - da effettuare in una fase successiva - di un ascensore per abbattere definitivamente le barriere architettoniche di questo edificio. Soddisfazione è stata espressa dal consigliere provinciale delegato per la Media Valle del Serchio, Patrizio Andreuccetti : «Proseguiamo con gli interventi volti a rendere le scuole del nostro territorio sempre più sicure. E' cambiata sostanzialmente l'ottica progettuale e, con questo nuovo piano si vuole, di fatto, migliorare la fruibilità dell'immobile ». Per tale ragione, infatti, è stato ipotizzato di trasformare l'elemento controventante esterno in calcestruzzo armato, posto sul lato est, in una scala di accesso/via di fuga a servizio dell'edificio , in grado di ospitare un vano per l'installazione di un ascensore: «In questo modo - conclude Andreuccetti - abbiamo cercato di coniugare l'intervento di adeguamento sismico con quelle che sono le esigenze di miglioramento funzionale e di sicurezza antincendio dell'immobile, senza trascurare anche l'aspetto estetico ed architettonico che saranno migliorati dall'intervento strutturale complessivo». Da parte sua, Caterina Campani, sindaca di Barga sottolinea: «Si tratta di un'opera molto attesa dalla cittadinanza che restituisce a Barga la scuola media nella sua completezza e, per questo, ringrazio la Provincia per l'impegno e l'attenzione dimostrata nei confronti dell'esigenza del territorio. Una volta terminati i lavori, infatti, avremo nuovamente a disposizione le due aule che permetteranno di dismettere i container che hanno accolto i bimbi in questo periodo: la nostra speranza è che, già dal prossimo anno scolastico, le aule siano utilizzabili».

La Provincia, intanto, sta già lavorando per completare l'iter, il progetto divenga esecutivo e si possano espletare le procedure per la gara di appalto.