FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / SCUOLA: il 7 marzo l'incontro in Prefettura con delegazione maestri elementari esclusi da graduatorie

SCUOLA: il 7 marzo l'incontro in Prefettura con delegazione maestri elementari esclusi da graduatorie

Uno scorcio di Palazzo Ducale da Cortile degli Svizzeri
Martedì, 6 Marzo, 2018
Tipologia: 
Comunicato stampa

Si terrà mercoledì 7 marzo, alle 12,30, in Prefettura l'incontro istituzionale richiesto dal presidente della Provincia Luca Menesini sulla questione dei Maestri elementari esclusi dalle graduatorie per l'immissione in ruolo, a causa della sentenza del Consiglio di Stato n. 11 del 20 dicembre scorso con cui è stato stabilito che il diploma magistrale ottenuto entro il 2001/2002 non costituisce titolo sufficiente per inserimento nelle graduatorie ad esaurimento.

Sono circa 700 i maestri precari abilitati coinvolti in provincia di Lucca. Il principale rischio che i docenti evidenziano è quello di una precarizzazione senza limiti di sorta per l'inaccessibilità di accesso al ruolo a tempo indeterminato, con il diploma magistrale conseguito prima del 2002 che ha valore legale unicamente come titolo di studio idoneo per la partecipazione solo a sessioni di abilitazioni all'insegnamento ai concorsi, senza consentire – di per sé – l'accesso ai ruoli.

Sull'argomento, tra l'altro, il capogruppo del PD in Consiglio provinciale Nicola Boggi ha presentato recentemente una mozione al presidente della Provincia, Menesini, che sarà discussa in una delle prossime sedute dell'assise di Palazzo Ducale. Il testo della mozione si fa carico di tutte le preoccupazioni dei docenti della scuola primaria che si trovano in questa situazione e, soprattutto, punta il dito contro le conseguenze della sentenza che “produce una disparità di trattamento tra due categorie di insegnanti ricorrenti per l'accesso alle Graduatorie ad Esaurimento, uguali per titoli ma difformi per sentenza”.