Social

Logo TwitterLogo YoutubeLogo Facebook

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / PROVINCIA DI LUCCA - Bando per due dirigenti a tempo determinato

PROVINCIA DI LUCCA - Bando per due dirigenti a tempo determinato

Palazzo Ducale
Lunedì, 10 Agosto, 2020
Tipologia: 
Comunicato stampa

La Provincia di Lucca prosegue nel suo percorso di ricostituzione della struttura amministrativa. A seguito dei notevoli finanziamenti ricevuti per il miglioramento della rete stradale e degli istituti scolastici, già presenti nel Piano Triennale delle opere pubbliche, al fine di poter dar seguito speditamente ai lavori in programma, l’ente di Palazzo Ducale necessita di una struttura organizzativa capace di dare risposte tempestive. Ecco, quindi, che, dopo l’assunzione per mobilità di un geologo e di uno specialista in attività amministrative, assieme alle procedure concorsuali riservate per 5 impiegati che prenderanno servizio dal 1° settembre, adesso arrivano due bandi di selezione pubblica per dirigenti a tempo determinato, uno in area amministrativa e uno in area tecnica, per i quali si potrà presentare domanda rispettivamente entro il 4 e 6 settembre 2020.

Questi due incarichi sono solo un ulteriore step nella definizione della nuova Provincia e, a partire da settembre, saranno previste anche altre selezioni per la copertura di ruoli cruciali per l’andamento dell’ente.

 

REQUISITI COMUNI IN AMBEDUE I BANDI - I requisiti per la partecipazione sono, oltre la cittadinanza italiana, un’età non inferiore ai 18 anni e non superiore al massimo previsto per il collocamento a riposo, l’idoneità psico-fisica all’impiego per il profilo in oggetti, il godimento dei diritti civili e politici e di non essere sclusi dal godimento del diritto elettorale attivo, richiede di non essere destinatari di validi ed efficaci atti risolutivi di precedenti rapporti di impiego pubblico, comminati per insufficiente rendimento o per produzione di documenti falsi o con mezzi fraudolenti; non aver riportato condanne penali o avere in corso procedimenti penali; non godere del trattamento di quiescenza; non avere rapporti di parentela o affinità sino al quarto grado con il presidente o i consiglieri in carica; non trovarsi al momento della presa in servizio in condizione di inconferibilità o incompatibilità e di essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva per chi è nato prima del 1986.

 

INCARICO AREA AMMINISTRATIVA: REQUISITI SPECIALI E FUNZIONI - Inoltre, sono richiesti alcuni requisiti speciali tra cui spiccano la laurea in Economia, Giurisprudenza, o Scienze politiche; aver conseguito una particolare specializzazione professionale, culturale e scientifica, desumibile dalla formazione universitaria e post-universitaria, da pubblicazioni scientifiche e da concrete esperienze di lavoro, maturate per almeno 5 anni. Per quanto concerne le funzioni, queste rigurderanno la Segreteria del Presidente; i servizi ausiliari; l’Assemblea dei sindaci, il consiglio provinciale e la Conferenza dei capigruppo e Commissioni; la Comunicazione e l’ufficio stampa; il sito istituzionale, i processi partecipativi e i piani di accessibilità; la pianificazione e gestione dell’attività di comunicazione del servizio; la statistica e l’Osservatorio scolastico; l’implementazione dei sistemi di rilevazione e informazione a carattere sociale ed economico, finalizzate a favorire un’analisi dell’evoluzione di fenomeni rilevanti per la valutazione di problematiche socio-economiche e la successiva programmazione degli interventi; il coordinamento e integrazione con i soggetti del territorio che gestiscono attività e servizi per la fornitura di dati e enalisi finalizzati alla programmazione; il coordinamento della gestione della rete provinciale documentaria e del sistema bibliotecario, nonché la gestione della biblioteca del Centro Tradizioni Popolari; il sistema museale provinciale; la programmazione e il coordinamento intermedio per iniziative concernenti il diritto allo studio; la realizzazione di Piani provinciali per l’organizzazione della Rete scolastica; lo sviluppo del sistema di educazione non formale di adolescenti, giovani e adulti; azioni di sviluppo del sistema istruzione; azioni volte a garantire pieno accesso all’istruzione dei soggetti disabili; realizzazione delle attività della Scuola per la Pace; programmazione e gestione delle iniziative volte a favorire le pari opportunità di genere, razza, età e condizioni economiche, psicofisiche e sociali; azioni volte a prevenire e contrastare la violenza di genere.

 

INCARICO AREA TECNICA: REQUISITI SPECIALI E FUNZIONI – Anche in questo caso sono richiesti alcuni requisiti speciali, tra i quali la laurea in Ingegneria, Architettura ovvero titolo di studio equipollente, conseguita in una Università o altro istituto statale; aver conseguito una particolare specializzazione professionale, culturale e scientifica, esercitando funzioni di coordinamento e/o gestionali di livello dirigenziale o sub-dirigenziale, acquisendo titoli di studio post laurea, svolgendo attività di ricerca, testimoniate da pubblicazioni scientifiche o esperienze di docenza in ambito accademico o tecnico e atività professionale di particolare qualificazione tecnica.

Per quanto riguarda le funzioni, il nuovo dirigente dovrà occuparsi della gestione della rete stradale provinciale (manutenzione ordinaria e straordinaria, interventi di messa in sicurezza dei piani viari e delle pertinenze, in coordinamento con i Comuni interessati e con gli enti gestori dei servizi pubblici a rete); la gestione della rete stradale regionale (manutenzione ordinaria e straordinaria, interventi di messa in sicurezza dei piani viari e delle pertinenze, in coordinamento con la Regione e gli enti erogatori dei servizi); la realizzazione di nuove infrastrutture viarie; la gestione delle gallerie, ponti e viadotti esistenti sulla rete stradale di competenza; la realizzazione di nuovi ponti, gallerie e viadotti; la gestione della segnaletica stradale orizzontale e verticale e delle barriere di sicurezza; la gestione delle alberature e del verde stradale; la gestione del servizio di messa in sicurezza in situazione di neve e gelo; la gestione dei servizi di messa in sicurezza in situazioni di neve e gelo; la gestione del parco mezzi (veicoli, mezzi d’opera); la gestione delle attrezzature; la gestione dei magazzini provinciali; i pareri di competenza per pubblicità, concessioni di suolo pubblico, concessioni per cantieri temporanei; le autorizzazioni per l’installazione di paline di fermata Tpl su viabilità provinciale e regionale; i pareri per il rilascio delle autorizzazioni per transiti eccezionali; la gestione della rete dei sistemi di infomobilità, apparecchi di rilevazione flussi di traffico e i pannelli a messaggio variabile; la gestione del progetto Sirss; la mappatura acustica della viabilità.

 

COME PRESENTARE DOMANDA - La domanda dovrà pervenire entro 6 settembre prossimo e bando e moduli si trovano sul sito della Provincia di Lucca, nella sezione Amministrazione trasparente e potrà essere consegnata a mano all’Ufficio protocollo dell’amministrazione provinciale; potrà essere inviata via posta all’indirizzo Provincia di Lucca, piazza Napoleone – Cortile Carrrara – 55100 Lucca; potrà essere inviata via Pec all’indirizzo provincia.lucca@postacert.toscana.it sia tramite Pec personale, che tramite il sistema Apaci (web.e.toscana.it/apaci/td/intoUtiliServeHome.action).

Sul retro della busta o nell’oggetto della comunicazione via mail dovrà essere posta l’annotazione «Domanda di parteipazione avviso di avviso di selezione a tempo determinato Dirigente amministrativo Art 110 Dlgs267/2000».

 

DOVE TROVARE IL MODULO - L’avviso con il relativo modulo è consultabile e scaricabile nell’apposita sezione dei sito della Provincia, alla pagina www.provincia.lucca.it sezione Amministrazione Trasparente – Bandi di concorso e nell’albo della Provincia di Lucca.