Social

TwitterYoutubefacebook

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / PROTEZIONE CIVILE: passi avanti per i rimborsi ai privati colpiti dagli eventi calamitosi da marzo 2013 a marzo 2015.

PROTEZIONE CIVILE: passi avanti per i rimborsi ai privati colpiti dagli eventi calamitosi da marzo 2013 a marzo 2015.

Martedì, 28 Febbraio, 2017
Tipologia: 
Comunicato stampa

La Provincia di Lucca e i Comuni del territorio hanno ricevuto dalla Regione Toscana l'elenco dei beneficiari per l'ottenimento dei rimborsi per i danni subiti dai privati a seguito degli eventi calamitosi accaduti tra marzo 2013 e marzo 2015. In particolare si tratta delle emergenze a seguito di episodi per i quali è stato riconosciuto lo stato di emergenza nazionale che hanno colpito i Comuni della provincia tra Piana di Lucca, Mediavalle e Garfagnana, Versilia costiera e Alta Versilia.

Si concretizza, quindi, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della delibera del Consiglio dei Ministri del 29 dicembre 2016, la lunga procedura contributiva avviata a livello nazionale dal Dipartimento di Protezione civilerelativa agli eventi calamitosi per i quali è stato dichiarato lo stato di emergenza nazionale e che aveva visto la Provincia di Lucca farsi promotrice di alcuni incontri con i rappresentanti dei Comuni e delle Unioni dei Comuni tra settembre e novembre scorsi.

Un passo in avanti deciso verso l'erogazione dei rimborsi – spiega il consigliere provinciale delegato alla protezione civile Nicola Boggi – è stata la recente adesione alla convenzione con la Cassa Depositi e Prestiti di alcuni importanti gruppi bancari e altri ne seguiranno nei prossimi giorni. Ora la fase finale della procedura contributiva passa nelle mani dei Comuni del territorio che dovranno avvertire i beneficiari invitandoli a recarsi negli uffici comunali per la comunicazione dell'istituto di credito prescelto e quindi per la conclusione delle operazioni di rimborso”.
La procedura di erogazione prevede il riconoscimento di un credito d'imposta grazie ad una convenzione siglata dal Dipartimento Nazionale di Protezione civile con l'Associazione Bancari Italiani. Ai privati che hanno presentato domanda entro il 29 settembre 2016 è stato riconosciuto un contributo fino all'80% del danno subìto per le prime case e fino al 50% per le altre abitazioni.

Gli eventi calamitosi a cui fa riferimento la procedura sono quelli che riguardano le calamità del marzo 2013; ottobre 2013; gennaio/febbraio 2014; settembre 2014; ottobre/novembre 2014 e 5 marzo 2015.

In sostanza, una volta che il privato avrà individuato la banca di riferimento e si sarà recato in Comune per precisarlo, la stessa amministrazione civica invierà una comunicazione all'istituto di credito seguito della quale il privato potrà sottoscrivere, con quest’ultima, il contratto di finanziamento beneficiario attraverso il quale si vedrà riconosciuto il contributo assegnato. Nel caso in cui il privato abbia già sostenuto le spese per le quali ha chiesto il contributo, il Comune richiederà alla banca la liquidazione dell’importo spettante; nel caso in cui il privato debba sostenere le spese dovrà presentare al Comune gli stati di avanzamento lavori dimostrando la percentuale di cofinanziamento spettante, mentre il Comune, dopo aver eseguito alcuni controlli, richiederà alla banca di pagare direttamente le imprese esecutrici delle opere per la percentuale dell’80% o del 50% a seconda che si tratti di prima casa o meno.

Per maggiori dettaglihttps://www.provincia.lucca.it/protezionecivile/newsDettaglio.php?Id=82 http://www.regione.toscana.it/-/finanziamento-per-danni-da-eventi-calamitosi-ord-383-2016-aggiornamenti