FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / PROCESSO DI APPELLO STRAGE DI VIAREGGIO - il consigliere Poletti presente alla prima udienza il 13 novembre a Firenze

PROCESSO DI APPELLO STRAGE DI VIAREGGIO - il consigliere Poletti presente alla prima udienza il 13 novembre a Firenze

il consigliere Luca Poletti
Lunedì, 12 Novembre, 2018
Tipologia: 
Comunicato stampa

La Provincia di Lucca parteciperà in veste istituzionale alla prima udienza del processo di Appello presso la terza sezione della Corte d’Appello di Firenze per il processo di secondo grado per il disastro ferroviario di Viareggio.
A rappresentare l’Amministrazione provinciale di Lucca – da sempre vicina ai familiari delle vittime della strage del 29 giugno 2009 – il consigliere provinciale Luca Poletti su delega del presidente Luca Menesini.
Il consigliere viareggino Poletti, quindi, sarà nell’aula del Tribunale di Firenze domani, martedì 13 novembre, al fianco dei familiari coinvolti direttamente dalla tragedia (32 vittime) avvenuta sui binari della linea ferroviaria tirrenica a ridosso delle case di via Ponchielli e via Porta Pietrasanta, a Viareggio.
Poletti andrà in autobus nel capoluogo regionale insieme con i familiari delle vittime.

Ricordiamo che nel processo di primo grado la Provincia di Lucca si era subito dichiarata parte civile, ed è sempre stata presente alle numerose udienze svoltesi al Polo fieristico di Lucca con i propri amministratori - sia sotto la presidenza Baccelli sia successivamente sotto quella di Luca Menesini - e che nel giugno 2017 ha rinunciato a 250mila euro di rimborso, cifra offerta dalle  compagnie assicurative affinché la Provincia uscisse dal processo, mentre poi la sentenza di primo grado – promulgata a Lucca il 31 gennaio 2017 - ha visto assegnare una provvisionale di 150mila euro a favore della Provincia di Lucca.

La stessa amministrazione provinciale rimane parte civile anche nel processo di secondo grado.

il presidente Menesini con alcuni dei familiari delle vittime