Social

Logo TwitterLogo YoutubeLogo Facebook

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / NAPOLEONE ED ELISA: sabato 28 dicembre a Palazzo Ducale l’incontro-conferenza sul Teatro di Corte

NAPOLEONE ED ELISA: sabato 28 dicembre a Palazzo Ducale l’incontro-conferenza sul Teatro di Corte

Una stampa con la riproduzine del Teatrino di Corte
Martedì, 24 Dicembre, 2019
Tipologia: 
News

«Il Teatro di Corte di Palazzo Ducale: “spazio aperto” di ricerca e scoperta della presenza della famiglia Bonaparte a Lucca» è il titolo dell’incontro-conferenza in programma a Palazzo Ducale sabato 28 dicembre, con inizio alle 11 nella sala di Rappresentanza. Un appuntamento che rientra tra gli eventi del progetto “Lucca, Napoleone e i Bonaparte” a cui hanno collaborato il Banco BPM e il Rotary Club di Lucca con il restauro delle colonne del Teatro di Corte di Elisa di proprietà della Provincia di Lucca.

L’incontro, che sarà aperto dai saluti istituzionali della consigliera provinciale Maria Teresa Leone e di Roberta Martinelli presidente dell’Associazione “Napoleone ed Elisa: da Parigi alla Toscana”, vedrà i contributi dei relatori Velia Gini Bartoli, curatrice del volume  Elisa e il Teatro di Corte al Palazzo di Lucca; Ilaria Boncompagni, funzionario Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara; Simonetta Giurlani, ideatrice del progetto Il Naso e la Storia e Beatrice Speranza, curatrice dell'allestimento del progetto Il Naso e la Storia.

Ricordiamo che il Teatro di Corte di Elisa era collocato all’interno di Palazzo Ducale dove ebbe un’importante valenza per la comprensione dell’idea che Elisa aveva della sua residenza e del suo modo di essere e di agire nelle relazioni sociali.
Il progetto fu redatto a tempo di record dall’architetto Giovanni Lazzarini; i lavori iniziarono nel marzo del 1806 e terminarono nel dicembre dello stesso anno: la sera del 2 gennaio del 1807 in occasione dei festeggiamenti per il compleanno di Elisa vi si tenne una gran festa. 
Il Teatrino di Corte attualmente è diviso in quattro vani e fino a poco tempo fa destinato ad uso di uffici della Provincia, ed oggi è affidato all’Associazione “Napoleone ed Elisa: da Parigi alla Toscana”. 
Uno spazio di cui sicuramente facevano parte le due colonne lignee (che reggevano i palchetti) recentemente restaurate grazie al sostegno di Banco BPM e del Rotary Lucca, oltre che della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Due pezzi storici che Bernard Chevallier - direttore onorario dei Musées Nationaux de Malmaison et Bois-Préau, massimo esperto di storia napoleonica a livello internazionale e membro dell’associazione - ha definito “due colonne uniche in Europa” che ad ottobre sono state esposte nella sede del Banco BPM in piazza S. Giusto a Lucca e che presto, nei primi mesi del 2020, saranno collocate proprio nella loro casa originaria: Palazzo Ducale.  

Al termine della conferenza, a seguire, è stata organizzata una visita guidata del Percorso olfattivo “Il Naso & la Storia”, l’itinerario storico-sensoriale che permette ai visitatori di immergersi in quella che fu l’atmosfera del periodo in cui Maria Luisa di Borbone ed Elisa Baciocchi si avvicendarono al potere della città, in un arco temporale che va dal 1805 al 1824.
L’ideatrice del Percorso olfattivo è Simonetta Giurlani Pardini, mentre l’allestimento è stato curato dall’architetto Beatrice Speranza la quale con grande sensibilità ha saputo ricreare, anche attraverso una parete luminosa, lo spirito e l’ambientazione del tempo in cui il Palazzo era una Reggia.

L’iniziativa di sabato in Provincia è realizzata con la compartecipazione del Consiglio Regionale della Toscana nell’ambito dei finanziamenti della Legge regionale n. 10/2019 “I grandi Toscani”: 250° anniversario della nascita di Napoleone Bonaparte”.