Provincia di Lucca

Social

Visita la pagina ufficiale Twitter della provincia di Lucca Visita la pagina ufficiale YouTube della provincia di Lucca Visita la pagina ufficiale Facebook della provincia di Lucca 

Vista del Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Vista lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Vista di una vetta delle Alpi Apuane
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Vista frontale esterna di Villa Torrigiani a Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Vista Esterna Villa Argentina a Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Vista della  Quercia secolare delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Vista Frontale del Palazzo Ducale a Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Vista Giardino Convento di San Francesco a Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Vista notturna Ponte del Rivangaio illuminato
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / MOSTRA: Helga Welsova, da Terezin i disegni di una bambina

MOSTRA: Helga Welsova, da Terezin i disegni di una bambina

Helga Weissova
Martedì, 22 Gennaio, 2019
Tipologia: 
News

 “Disegna ciò che vedi. Helga Weissova da Terezin i disegni di una bambina": è una rassegna che aiuta a vedere l’orrore della deportazione attraverso gli occhi di una bambina. Helga Weissova nasce infatti a Praga nel 1929, nello stesso anno di Anne Frank. Con i genitori, di origine ebraica, viene internata nel ghetto di Terezin poco dopo il suo dodicesimo compleanno. Rimane nel ghetto per quasi tre anni, poi viene deportata ad Auschwitz, Freiburg e Mauthausen dove è liberata con la madre nel 1945. Helga ha, fin da bambina, uno straordinario talento per il disegno e riesce a sopravvivere nel ghetto anche grazie alla sua abilità nel ritrarre scene di vita quotidiana. A differenza dei più noti disegni dei bambini di Terezin, Helga disegna da sola, ritraendo con grande efficacia la tragica realtà del ghetto. I suoi disegni rappresentano ancora oggi una insostituibile testimonianza documentaria.

Lucca, Palazzo Ducale, Sala Accademia I 

18 gennaio - 9 febbraio 2018 

ORARI APERTURA : Dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 18:00

apertura straordinaria domenica 20 e 27 gennaio dalle 15:00 alle 18:00

info e prenotazioni, visite guidate (per le scuole di ogni ordine e grado) :

Provincia di Lucca 0583 417481

scuolapace@provincia.lucca.it 

Disegno: arrivo a Terezin, penna e acquerelli
Disegno intitolato: Calcio, penna, inchiostro e acquerello
Disegno intitolato: Il dormitorio nelle baracche, penna e acquerelli, 1942
immagine di Helga, disegnata locandina della mostra
Disegno intitolato: La lista degli averi, acquerelli, 7/01/1943, 21,5 X 15,5 cm
Disegno intitolato: La selezione penna inchiostro e acquerelli, 1/09/1943, 20,7 X 14,3 cm
Disegno intitolato: L'arrivo della commissione della croce rossa internazionale, penna inchiostro e acquerelli, 1944, 24 X 16,4 cm
Disegno intitolato: L'arrivo di un pacco, 11/07/1943, penna, inchiostro e acquerelli, 21 X 14,7 c.m.
Disegno intitolato: Vista nel cortile, 1943, carboncini, 21,7 X 15,5
Disegno intitolato: Q306, penna e acquerelli
fotografia della mostra
fotografia della mostra