FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / MEMORIA. venerdì 15 febbraio a Palazzo Ducale l'incontro sul confine orientale italiano

MEMORIA. venerdì 15 febbraio a Palazzo Ducale l'incontro sul confine orientale italiano

La locandina dell'appuntamento
Mercoledì, 13 Febbraio, 2019
Tipologia: 
News

E’ in programma venerdì 15 febbraio, alle 17.30, nella sala Rappresentanza di Palazzo Ducale, a Lucca, l'incontro sul tema del confine orientale italiano che chiude il calendario delle iniziative promosse da Provincia e Comune di Lucca, in collaborazione con l'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea, in occasione dei Giorni della Memoria e del Ricordo.
Interverrà nell’occasione Armando Sestani, vicepresidente dell'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea nonché autore del libro "Esuli a Lucca", preceduto dai saluti istituzionali di Provincia e Comune di Lucca e da un’introduzione di Ilaria Vietina, assessore alla continuità della Memoria Storica del Comune di Lucca.
Si parlerà del confine orientale italiano, delle complesse vicende storiche che attorno ad esso si svilupparono, vicende che qui manifestarono aspetti estremamente drammatici, generando memorie divise e interpretazioni a lungo antagoniste. Si approfondirà anche il tema degli esuli fiumani, istriani e dalmati che giunsero a Lucca a partire dal febbraio 1947.
Un approfondimento reso possibile grazie alla visione digitale di una serie di documenti gelosamente conservati in un archivio familiare del relatore, una visione che permetterà una narrazione originale ed inedita delle vicende del confine orientale italiano.