Provincia di Lucca

Social

Visita la pagina ufficiale Twitter della provincia di Lucca Visita la pagina ufficiale YouTube della provincia di Lucca Visita la pagina ufficiale Facebook della provincia di Lucca 

Vista del Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Vista lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Vista di una vetta delle Alpi Apuane
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Vista frontale esterna di Villa Torrigiani a Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Vista Esterna Villa Argentina a Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Vista della  Quercia secolare delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Vista Frontale del Palazzo Ducale a Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Vista Giardino Convento di San Francesco a Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Vista notturna Ponte del Rivangaio illuminato
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / MEMORIA STORICA: a Palazzo Ducale la mostra "Fratelli Rosselli, storia di giustizia e libertà"

MEMORIA STORICA: a Palazzo Ducale la mostra "Fratelli Rosselli, storia di giustizia e libertà"

Valdo Spini e Stefano Bucciarelli
Giovedì, 4 Aprile, 2019
Tipologia: 
Comunicato stampa

Rendere onore alla memoria dei Fratelli Rosselli, tributare un omaggio agli oltre 110 Caduti che Giustizia e Libertà diede alla causa dell'Italia libera e Repubblicana, nonché agli oltre 1000 Combattenti che in essa militarono, riflettere sul passato per comprendere il presente.
Sono questi alcuni degli obiettivi della mostra "Fratelli Rosselli, storia di giustizia e libertà“ inaugurata oggi, 4 aprile, a Palazzo Ducale nei locali al piano terra dell’ex Caffetteria, alla presenza, tra gli altri, di Valdo Spini, presidente della Fondazione Circolo fratelli Rosselli che promuove la rassegna storico-espositiva, del sindaco di Lucca Alessandro Tambellini con l’assessore Ilaria Vietina, del presidente dell’Istituto storico e della Resistenza di Lucca Stefano Bucciarelli e di Rosalba Ciucci dell’Anpi Lucca.

Attraverso l’esposizione di 21 pannelli si ripercorre parte dall’infanzia e dalla giovinezza dei due fratelli Rosselli, cresciuti in una famiglia di forte impronta risorgimentale e mazziniana. 
Dopo la prima guerra mondiale, nella quale muore il fratello maggiore Aldo, Carlo e Nello Rosselli trovano il loro punto di riferimento del grande storico Gaetano Salvemini, Nel 1926 Carlo Rosselli, Sandro Pertini e Ferruccio Parri organizzano l’evasione dall’Italia dell’anziano leader socialista Filippo Turati. Carlo Rosselli viene processato a Savona, inviato al confino a Lipari, da cui evade nel 1929. Giunto in Francia si mette alla testa di un nuovo movimento antifascista “Giustizia e Libertà”. Nel 1936 partecipa alla guerra di Spagna in difesa della Repubblica. Rientrato in Francia viene ucciso dalla Cagoule su mandato del governo fascista il 9 giugno del 1937 insieme al fratello Nello che lo aveva raggiunto da Firenze. 

La mostra – curata dalla Fondazione Circolo Fratelli Rosselli - rimarrà aperta nel palazzo della Provincia fino al 12 aprile, ed è uno degli appuntamenti del ricco programma di “Liberi Tutti, il 25 aprile a Lucca” che prevede mostre, concerti, commemorazioni pubbliche, presentazioni e incontri per la Festa di Liberazione dell'Italia dal nazifascismo promossi congiuntamente da Provincia, Comune di Lucca, Anpi Lucca, Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea, Fiap (Federazione Italiana Associazioni Partigiane) e Atvl. 

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18. Per le scuole è possibile prenotare visite guidate: tel. 0583-417481; scuolapace@provincia.lucca.it

la locandina della mostra
Un momento dell'inaugurazione
alcuni pannelli espositivi
uno scorcio della mostra
Una delle foto storiche esposte