FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / LETTERATURA: mercoledì 29 agosto la presentazione del romanzo di Barbara Appiano "Città senza semafori"

LETTERATURA: mercoledì 29 agosto la presentazione del romanzo di Barbara Appiano "Città senza semafori"

L'esterno di Villa Argentina
Lunedì, 27 Agosto, 2018
Tipologia: 
Comunicato stampa

 

“Città senza semafori e case con le ruote” è il titolo del romanzo visionario di Barbara Appiano che sarà presentato mercoledì 29 agosto, alle 18.00, a Villa Argentina (Viareggio), nell'ambito della rassegna culturale “Di mercoledì scrittori e lettori sulla terrazza di Villa Argentina" promossa dalla Provincia di Lucca.

Città senza semafori, sprofondate in altra dimensione - scrive nella sua prefazione Mattia Leombruno, presidente della Fondazione Mario Luzi di Roma che edita il libro -. La cronaca dei nostri tempi ci ha sovente abituati a un eccesso di misura spesso ben oltre ogni immaginabile fantasiosità e anche, talora, sconfinante in qualsiasi possibile tolleranza di cui siamo saturi: si pensi ad esempio alla cronaca nera o alla cronaca di guerra che ormai da anni impazza nelle nostre vite attraverso i mezzi di comunicazione di massa. Dare colore, corpo e forma, alla nostra proiezione ideale è una nuova via di percorrenza verso l’io, il grande Sé individuale e mondiale con cui tornare ad avere un dialogo pacificato e sereno, o quantomeno tentarne una possibile modalità di riavvicinamento. Barbara Appiano, con il suo folle romanzo visionario, con la rivoluzione di spirito e prospettiva, tutta squilibrata, trova un nuovo equilibrio, si oppone in un duello sfidante con tutti i tic e le smanie, le fobìe e le devianze dei nostri giorni. 

“Mio nonno Ernesto in questo romanzo – racconta la scrittrice - si dimentica di morire, rimanda il suo funerale, incontra Babilon, una terremotata della città dell’Aquila, si uniranno a loro Robinson Crusoe e Venerdì, e chiuderanno la comitiva i Templari, guardiani del Tempio di Gesù” racconta l’autrice. Questa combriccola diventerà la ‘Confraternita dei temerari dell’incenso’, e l’incenso sarà quello che respireranno a Petra, città che nell’antichità è stata il crocevia del commercio dell’incenso...”

All’incontro sarà presente l’autrice, torinese di nascita ma residente a Santhià (Vercelli), che ama definirsi “portatrice sana di empatia e lavoratrice socialmente utile” con le sue opere vuole invitare le persone alla riscoperta dello stupore di fronte alla vita. 

L'ingresso è libero fin ad esaurimento posti.
Info: 0584-1647600 o pagina Facebook “Villa Argentina Viareggio”.