Social

TwitterYoutubefacebook

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / GIORNO DELLA MEMORIA: le iniziative principali a Lucca di domenica 27 gennaio

GIORNO DELLA MEMORIA: le iniziative principali a Lucca di domenica 27 gennaio

internati in un campo di concentramento che suonano strumenti
Venerdì, 25 Gennaio, 2019
Tipologia: 
Comunicato stampa

Domenica 27 gennaio, Giorno della Memoria, si terranno a Lucca varie iniziative nell’ambito del programma degli eventi promossi da Comune e Provincia di Lucca, in collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in provincia di Lucca.

Momento importante della giornata sarà la conferenza-spettacolo “Ad Auschwitz c’era un’orchestra”, in programma alle 17.15 al CRED – sala Maria Eletta Martini in Via Sant’Andrea n. 33 organizzato in collaborazione con l’Associazione Kalliope, Accademia della Voce Artistica. Nell’occasione saranno presenti il sindaco di Lucca Alessadro Tambellini con l’assessore Ilaria Vietina e un rappresentante della Provincia di Lucca.

Un incontro teatrale-musicale ispirato al romanzo omonimo di Fania Fénelon, in cui il racconto, le immagini, l’esecuzione dal vivo di brani spesso sorprendenti composti ed eseguiti nei lager, rievocano la storia di tanti musicisti finiti nei campi di concentramento e di sterminio. 
Un intenso viaggio con immagini, documenti, spartiti, testimonianze dei sopravvissuti e soprattutto l’esecuzione di brani composti nei lager: un repertorio che va dalla musica classica ai canti ebraici, dalle arie d’opera alla musica da camera, dalle melodie rom al jazz, fino alla musica ritenuta pura “ariana”. Uno spettacolo-documentario che trae ispirazione dal romanzo-testimonianza della musicista francese, di cui saranno rievocate alcune significative vicende, che non infierisce sulle atrocità, ma che mitiga e racconta quell’agghiacciante esperienza dei KL (Konzentrationslager), dove tutto si poteva immaginare, fuorché la voglia di fare musica suonando e cantando. 

La conferenza-concerto sarà a cura di Paola Massoni, interprete come soprano e attrice, che racconterà la storia dei musicisti nei campi di concentramento attraverso la figura di Fania Fénelon, pianista e cantante ebrea deportata ad Auschwitz; con lei Esther Todaro al flauto e Anna-Livia Walker all’arpa, nei panni di altrettante musiciste dell’orchestra femminile, andato in scena per la prima volta con la preziosa collaborazione di Giulia Matteucci per il Museo di Sant’Anna di Stazzema.
A Palazzo Ducale (orario 15-19), invece, è prevista l’apertura straordinaria della mostra "I migliori album della nostra vita", dedicata al tema dello sport e della memoria e della rassegna "Disegna ciò che vedi, Helga Weissova da Terezin i disegni di una bambina" che descrive invece l'orrore della guerra e della deportazione viste con gli occhi di una bambina. Helga infatti, detenuta al campo di Terezin, iniziò a disegnare quello che viveva, trasformando le sue opere in straordinarie testimonianze.
Ricordiamo che queste mostre rimarranno allestite fino a sabato 9 febbraio.

Nella saletta della Corte dell’Angelo (sabato 26 alle ore 16.30 e domenica dalle 10 alle 16.30), a Lucca, sarà visitabile la mostra "Ricordi di un viaggio", con foto del viaggio della memoria ad Auschwitz, riflessioni, suoni e immagini (promossa da ANPI Lucca e ANPI Provinciale).

Informiamo infine che la conferenza sul tema “sport e memoria” che doveva tenersi lunedì 28 gennaio pomeriggio a Palazzo Ducale è stata rimandata a febbraio (la data sarà comunicata a breve). 

Tutte le iniziative sono ad ingresso gratuito.