Provincia di Lucca

Social

Visita la pagina ufficiale Twitter della provincia di Lucca Visita la pagina ufficiale YouTube della provincia di Lucca Visita la pagina ufficiale Facebook della provincia di Lucca 

Vista del Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Vista lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Vista di una vetta delle Alpi Apuane
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Vista frontale esterna di Villa Torrigiani a Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Vista Esterna Villa Argentina a Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Vista della  Quercia secolare delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Vista Frontale del Palazzo Ducale a Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Vista Giardino Convento di San Francesco a Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Vista notturna Ponte del Rivangaio illuminato
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / GIORNO DELLA MEMORIA 2018: a Palazzo Ducale la mostra "Porrajmos"

GIORNO DELLA MEMORIA 2018: a Palazzo Ducale la mostra "Porrajmos"

Una delle immagini della Mostra “Porrajmos, altre strade sul sentiero per Auschwitz”
Venerdì, 19 Gennaio, 2018
Tipologia: 
Comunicato stampa

Sarà inaugurata domani – sabato 20 gennaio – alle 16.30 (alle 10.00 la preapertura riservata alle scuole superiori) in sala Accademia, a Palazzo Ducale, la mostra “Porrajmos, altre strade sul sentiero per Auschwitz”, su tema dello sterminio di rom e sinti, realizzata da Istituto di Cultura Sinta, Associazione Nevo Drom, Associazione Sinti Italiani di Prato. 

La mostra è promossa nell’ambito del più vasto programma realizzato in occasione del Giorno della Memoria da Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in provincia di Lucca, Provincia e Comune di Lucca, la Scuola per la Pace e molti altri Comuni del territorio. Alla mostra ha collaborato anche l’ANPI provinciale di Lucca.

La mostra – che sarà illustrata da uno dei curatori, il prof. Luca Bravi – racconta le vicende che portarono allo sterminio di massa di rom e sinti, una pagina di storia poco conosciuta su cui è necessario fare luce.
Porrajmos è infatti un termine poco noto anche tra coloro che sono più attenti al dovere della memoria. Eppure è una delle parole del genocidio. Un altro modo per ritornare all'orrore dei lager, per provare a evocare ciò che è davvero successo. È il termine – traducibile come "divoramento" - con cui le persone appartenenti alla minoranza linguistica rom e sinta indicano lo sterminio del loro popolo sotto il fascismo e il nazismo.
Ricordare che cosa è stato il Porrajmos è aggiungere un altro pezzo di memoria necessaria. Magari interrogandosi anche sui tanti ritardi e amnesie che certo non hanno aiutato una piena consapevolezza di questi eventi.

Lo sterminio delle persone appartenenti alla minoranza linguistica è poco conosciuto, eppure dovrebbe suscitare interesse anche solo per il fatto che la loro persecuzione in epoca fascista e nazista risulta essere l'unica, ovviamente con quella ebraica, dettata da motivazioni esclusivamente razziali: proprio come gli ebrei, infatti, rom e sinti furono perseguitati e uccisi in quanto razza inferiore destinata non alla sudditanza e alla servitù, ma alla morte.

L'esposizione rimarrà a Palazzo Ducale fino al 10 febbraio (orario visite dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 19.00), poi sarà allestita a Borgo a Mozzano (13-23 febbraio), Barga (26 febbraio-11 marzo), Castiglione di Garfagnana (17 marzo-8 aprile), in collaborazione con i rispettivi Comuni. 

A Palazzo Ducale è possibile – per le scuole superiori – prenotare visite guidate gratuite della mostra contattando la Provincia di Lucca (tel. 0583-417481 – email scuolapace@provincia.lucca.it).