FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / EDILIZIA SCOLASTICA: tutti i 31 progetti di riqualificazione della Provincia di Lucca ammessi nella graduatoria regionale 2018-2020

EDILIZIA SCOLASTICA: tutti i 31 progetti di riqualificazione della Provincia di Lucca ammessi nella graduatoria regionale 2018-2020

il presidente Luca Menesini
Venerdì, 3 Agosto, 2018
Tipologia: 
Comunicato stampa

E' un vero e proprio en plein quello della Provincia di Lucca nell'ambito del bando regionale “BEI 2” (Banca Europea degli Investimenti) per l'ottenimento dei finanziamenti per lavori di adeguamento sismico, messa in sicurezza e ristrutturazione degli edifici scolastici.
La Regione Toscana, infatti, ha approvato in questi giorni un decreto dirigenziale in cui è allegata la graduatoria dei progetti ammessi al finanziamento tra quelli presentati da Province e Comuni inseriti nel Piano regionale triennale 2018-2020 di edilizia scolastica.
Tutte le 31 proposte progettuali presentate dalla Provincia di Lucca a giugno sono state inserite in graduatoria e addirittura 4 progetti elaborati dall'Ufficio tecnico della Provincia occupano i primi 4 posti in classifica per quanto riguarda le scuole superiori di secondo grado: si tratta rispettivamente di quelli dell'Istituto alberghiero di Barga, dell'ITC Carrara di Lucca, dell'Istituto professionale Giorgi presso l'Iti Fermi e del recupero dell'ex convento di S. Nicolao per il Civitali-Paladini di Lucca. Ma in ordine cronologico in prospettiva per l'attuazione dei lavori il Civitali-Paladini (insieme al Giorgi) è tra quelli inseriti per l'annualità 2018, mentre altri progetti sono indicati per il 2019 e il 2020.

Ampiamente soddisfatto il presidente della Provincia Luca Menesini: “Eravamo fiduciosi quando abbiamo presentato i progetti – dichiara – e siamo felici che 4 importanti proposte di riqualificazione e messa in sicurezza siano ai primi posti della graduatoria tra cui il Civitali-Paladini che ha urgente bisogno di lavori di adeguamento statico. Vista l'emergenza daremo priorità al recupero dell'ex convento di S. Nicolao e poi all'Itc che ringrazio per la solidarietà scolastica dimostrata. Anche l'Itc da oggi può stare tranquillo perché riqualificheremo la scuola”.

“Ora – continua Menesini - aspettiamo di capire come sarà la ripartizione dei finanziamenti su scala regionale perché solo in quel momento potremo stilare un cronoprogramma per gli interventi nei vari edifici scolastici e nelle palestre. Ribadisco che se ci viene data la possibilità di lavorare al meglio con le risorse e gli strumenti adeguati, la Provincia di Lucca è in grado di proseguire nell'opera di manutenzione straordinaria e di riqualificazione di gran parte delle scuole superiori di competenza per rendere più belle e funzionale e adeguate agli standard moderni della didattica. Anche per questo ringrazio tutti i dipendenti della Provincia che con la loro professionalità si confermano un punto di riferimento importante per i cittadini. E il rinfraziamento lo estando alla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per aver contribuito a finanziare la predisposizione dei progetti".

Nel dettaglio, scorrendo la graduatoria regionale, per quanto riguarda i progetti della Provincia di Lucca, ai primi posti, quindi, ci sono l'Istituto alberghiero “F.lli Pieroni” di Barga (4,7 milioni per il 2019) per l'adeguamento sismico del blocco cucine e dell'aula magna nonché la sostituzione edilizia del blocco C e l'adeguamento antincendio di altri locali; il completamento della riqualificazioni dell'Istituto tecnico commerciale “Carrara” di Lucca (7 milioni per il 2019); la costruzione della nuova sede del “Giorgi” nel complesso dell'Iti Fermi a S. Filippo a Lucca (14 milioni nel 2018); il restauro e il consolidamento statico dell'ex convento di S. Nicolao a Lucca del Civitali-Paladini (10,5 milioni nel 2018). Al 6° e al 10° posto tra i progetti delle province toscane si sono classificati il progetto di riqualificazione della parte vecchia del Liceo scientifico “Vallisneri” di Lucca (8 milioni nel 2019) e il restauro dell'ex Cavallerizza Ducale a Lucca per la realizzazione di una palestra (2 milioni circa nel 2018).
All'11°, al 13° e al 15° posto si piazzano, rispettivamente, i progetti per l'istituto alberghiero Marconi sede di Seravezza (3,6 milioni nel 2020); l'istituto agrario Brancoli-Busdraghi di Lucca per il completamento della riqualificazione del complesso di Mutigliano (circa 2 milioni nel 2020); e l'altro progetto sempre per il Brancoli-Busdraghi (da 1,2 milioni nel 2019). 

Gli altri progetti presentati dalla Provincia di Lucca inseriti in graduatoria e ammessi al finanziamento sono quelli del Chini di Lido di Camaiore (8,2 milioni di euro nel 2018); del Liceo classico “Machiavelli” di Lucca (3,6 milioni nel 2019); del Liceo musicale “Passaglia” al S. Agostino di Lucca (2,5 milioni nel 2019); del liceo classico “Carducci” di Viareggio (4,5 milioni nel 2019); dell'ITG “Nottolini” e “Pertini” di Lucca scuola Bonagiunta (7,8 milioni nel 2019), del Liceo Artistico “Passaglia” di Lucca (sede di Piazza Napoleone) con 3,2 milioni di euro nel 2019; dell'istituto alberghiero Marconi -ex collegio Colombo di Viareggio (3,2 milioni di euro nel 2019).

Ulteriori proposte progettuale riguarda area sportiva il Liceo Vallisneri di Lucca (1 milione circa); 2 progetti per il liceo artistico Passaglia nelle sedi di via Fillungo e Piazza Napoleone per oltre 7 milioni di euro; tre progetti per l'ITi Fermi di Lucca per 7 milioni circa anche per impianti sportivi, il Liceo Scientifico "Majorana" di Capannori (nuova palestra - 1,5 milioni di euro); l'ITI “Ferrari” di Borgo a Mozzano (1, 5 milioni di euro); l'intervento di adeguamento sismico del blocco palestre all'alberghiero di Barga (1 milione); l'Istituto “Ariosto” di Barga ( 950mila euro).    

E poi, in Versilia, la ristrutturazione con adeguamento sismico e alla normativa antincendio del corpo palestra del Marconi ex Colombo a Viareggio (1,2 milioni), a cui si affianca anche l'altro progetto (II lotto) da 3,2 milioni di euro; l'ITC “Piaggia” di Viareggio con l'intervento di adeguamento sismico, messa in sicurezza (3,5 milioni); l'Istituto Superiore Tecnico Liceale - Liceo Artistico "Stagi" e Istituto Tecnico "Don Lazzeri" di Pietrasanta, per la realizzazione della nuova sede unica delle due scuole: 16 milioni di euro; il Liceo Scientifico “Michelangelo” di Forte dei Marmi. Intervento di adeguamento sismico, messa in sicurezza, adeguamento alla normativa antincendio ed efficientamento energetico: 4,8 milioni di euro; l'Istituto “Marconi” nella sede di Seravezza. Intervento di adeguamento sismico, messa in sicurezza, adeguamento alla normativa antincendio: 5,9 milioni di euro.

Da segnalare, inoltre, che all'inizio del 2019 la Regione Toscana procederà alla richiesta di aggiornamento delle proposte progettuali che, in fase di analisi, potranno avanzare in graduatoria.

I 31 progetti di fattibilità tecnica ed economica per la messa in sicurezza e la riqualificazione di 23 edifici scolastici e impianti sportivi collegati a Lucca e nella Piana, in Valle del Serchio e in Versilia, giudicati validi dalla Regione Toscana, sono stati trasmessi al Miur (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca) che dovrà approvare, a settembre, il Programma triennale nazionale e ripartire quindi i finanziamenti tra le varie regioni d'Italia.
In Toscana si ipotizza che dovrebbero arrivare almeno 100 milioni di euro (ma potrebbero essere di più) di cui il 40% riservato alle scuole superiori del territorio di competenza provinciale.

Vai nelle news di Palazzo Ducale: 
no