FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / DIRITTI DELLE DONNE - venerdì 9 marzo a Palazzo Ducale il convegno "Aspettare stanca"

DIRITTI DELLE DONNE - venerdì 9 marzo a Palazzo Ducale il convegno "Aspettare stanca"

la locandina del convegno
Giovedì, 8 Marzo, 2018
Tipologia: 
Comunicato stampa

Il prossimo 9 marzo, alle 16.30, si terrà, a Palazzo Ducale (sala Maria Luisa), il Convegno organizzato dalla Prefettura, dalla Provincia e dal Comune di Lucca, con il supporto della Confcommercio, “ASPETTARE STANCA… Un lungo cammino verso la parità”, dedicato all’attuale ruolo delle donne nelle istituzioni.
Sull’argomento, si confronteranno esponenti al femminile delle amministrazioni, della magistratura, delle professioni e della società civile. Dopo il saluto del Presidente della Provincia Luca Menesini e del Sindaco Alessandro Tambellini, sono previsti interventi del Prefetto di Lucca Maria Laura Simonetti, della Presidente della Corte d’Appello di Firenze Margherita Cassano, della Vice Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Lucia Corrieri Puliti, del Sindaco di Altopascio Sara D’Ambrosio, della Presidente del Comitato Provinciale delle Professioni Ordinistiche Carla Guidi e della Presidente dell’Associazione Rete per la Parità Rosa Oliva.  
Quest’ultima, con un proprio ricorso patrocinato dall’avvocato e padre costituente Costantino Mortati, ottenne nel 1960 la storica sentenza n. 33 della Corte Costituzionale che eliminò le principali discriminazioni di genere per l’accesso ai pubblici uffici.
Coordinerà gli interventi la giornalista Sandra Bonsanti.