FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / CASERMA DEI VIGILI DEL FUOCO DI LUCCA: la Provincia apre il cantiere per la sua riqualificazione

CASERMA DEI VIGILI DEL FUOCO DI LUCCA: la Provincia apre il cantiere per la sua riqualificazione

Uno dei sopralluoghi effettuati nella struttura di S. Marco
Lunedì, 4 Marzo, 2019
Tipologia: 
Comunicato stampa

Sarà aperto neil mese di marzo il cantiere per la riqualificazione e la messa in sicurezza della caserma dei Vigili del Fuoco di Lucca di proprietà dell’amministrazione provinciale. Nei giorni scorsi, infatti, gli uffici di Palazzo Ducale hanno ratificato l’affidamento definitivo dell’appalto alla ditta individuale Taddei Massimo di Lido di Camaiore.
Oggi si è svolta una riunione tecnica che ha visto coinvolti i tecnici della Provincia, quelli della ditta appaltatrice e i Vigili del Fuoco anche in relazione all’organizzazione del cantiere che comunque dovrà ‘funzionare’ non interferendo con l’attività quotidiana dei VVFF. Giovedì 7 marzo ci sarà la predisposizione del cantiere, mentre lunedì 11 marzo comincerà il montaggio del ponteggio per la sistemazione delle coperture.
E sono stati proprio i necessari approfondimenti sulla ditta affidataria e sulle modalità dell’appalto da parte degli uffici provinciali, a far slittare di qualche settimana i tempi di avvio dei lavori annunciati lo scorso 17 dicembre dal presidente della Provincia Luca Menesini e dalla dirigente dell’Ufficio tecnico di Palazzo Ducale Francesca Lazzari nel corso del sopralluogo svoltosi nella sede dei VVF di S. Marco dove gli amministratori e i tecnici provinciali si erano incontrati con il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Lucca Geremia Coppola e una rappresentanza sindacale dei lavoratori.

“Avevamo preso degli impegni precisi – commenta il presidente Menesini e li stiamo rispettando come annunciato. Certo, ci sono stati dei ritardi, causati dalle lentezze dell’iter amministrativo e dalle difficili situazioni di bilancio degli enti provinciali e quindi abbiamo dovuto attendere lo sblocco, avvenuto nel  dicembre scorso, da parte della Cassa Depositi e Prestiti, in merito alla devoluzione di alcuni mutui con il relativo via libera all’uso dei fondi dedicati alla caserma costruita negli anni ‘60. Ora siamo all’apertura del cantiere che, con i lavori programmati e concordati, riqualificherà la caserma e recupererà la parte dell’edificio che presenta evidenti criticità.
I vigili del fuoco, per il fondamentale lavoro che svolgono, per l’impegno profuso e per la delicatezza dei loro interventi meritano una sede adeguata alle loro esigenze. Per questo mi sto interessando verso i livelli superiori delle istituzioni, in primis il Ministero dell’Interno da cui i VVF dipendono, per reperire le risorse economiche da destinare ad un intervento più generale che riqualifichi l’intero edificio che ospita i Vigili del Fuoco”.

Nell’arco di 5 mesi dall’apertura del cantiere (il capitolato d’appalto parla infatti di 150 giorni di lavori salvo imprevisti in corso d’opera) la ditta incaricata dovrà provvedere a vari lavori. Tra questi la sostituzione completa del manto di copertura della caserma (zona dormitori e mensa), la sua coibentazione e all’impermeabilizzazione, nonché il rifacimento delle gronde e la sostituzione/integrazione dei canali e dei discendenti. A questi lavori si affiancano la demolizione del controsoffitto pesante che ha evidenziato problemi di sfondellamento, la ricostruzione del controsoffitto in fibra leggera con l'inserimento di nuovi corpi illuminanti a Led a basso consumo e la ridistribuzione dell'impiantistica nel sottotetto. Inoltre verranno sistemate anche alcune parti esterne che evidenziano segni di ammaloramento del cemento armato.

Nelle scorse settimane, infine, la Provincia aveva individuato e nominato con un apposito atto il responsabile della sicurezza del cantiere che è l’ing. Giuseppe Condoluci.