FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / BENI CULTURALI: giovedì 9 febbraio Vittorio Sgarbi a Palazzo Ducale racconta i Tesori di Lucca

BENI CULTURALI: giovedì 9 febbraio Vittorio Sgarbi a Palazzo Ducale racconta i Tesori di Lucca

Venerdì, 3 Febbraio, 2017
Tipologia: 
Comunicato stampa

Vittorio Sgarbi torna a Lucca. Il noto critico d'arte, infatti, sarà giovedì prossimo - 9 febbraio - a Palazzo Ducale (ore 21) grazie al Circolo Filippo Mazzei che ha organizzato il tour dell'esperto d'arte nei territori dell'Area Vasta grazie al sostegno di Lucca Promos e Camera di Commercio, al patrocinio di Provincia e Comune di Lucca, e agli amici del circolo culturale con sede a Pisa. 
“Vittorio Sgarbi – I tesori di Lucca” 
è il titolo scelto per la conferenza-talk show lucchese, una delle tappe pubbliche promosse per raccontare l'Area Vasta tirrenica di Pisa, Lucca e Livorno attraverso le bellezze artistico-architettoniche e i tesori di queste tre città toscane.
 
Dopo la tappa pisana del mese scorso, quindi, Sgarbi sarà a Lucca, accolto nella maestosa sala Ademollo di Palazzo Ducale che lo vedrà protagonista di un viaggio tra parole e immagini della città attraverso la descrizione di una ventina di fotografie di monumenti, opere d'arte, tele e tesori lucchesi: da Ilaria del Carretto (scultura funebre di Jacopo della Quercia che Sgarbi cita spesso nei suoi saggi e nei suoi racconti) alla cinta muraria cinquecentesca, dal Volto Santo conservato nella cattedrale di S. Martino alla Torre Guinigi, passando dalle piazze più belle alle innumerevoli chiese romaniche.
 
“Il nostro obiettivo – spiegano gli organizzatori – è quello di voler esaltare le gelose peculiarità di ciascuna realtà urbana, ma anche dei comuni limitrofi, cercando di contestualizzare il tutto in un sistema artistico toscano-tirrenico dove le contaminazioni e le sintesi artistiche trovano sempre un riscontro in un mondo dell'arte anch'esso globalizzato".
 
Ad introdurre il noto storico dell'arte nell'incontro di Palazzo Ducale sarà la giornalista fiorentina Carlotta Romualdi che, in apertura, darà spazio agli organizzatori per spiegare le ragioni dell'evento e ai rappresentanti istituzionali, ai soci del Circolo Mazzei e agli sponsor. Hanno assicurato la loro presenza il presidente della Provincia Luca Menesini, il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, il presidente della Camera di Commercio Giorgio Bartoli, il socio fondatore del circolo Mazzei Michele Guidi, nonché Enzo Piegaja di Azimut Investimenti e David Lapini dell'Amndla Productions.
La serata proseguirà, infine, in un ristorante del centro storico dove un numero limitato di partecipanti avrà modo di continuare la conservazione con il critico d'arte e potrà farsi autografare una copia dell'ultimo libro della collana “Dall'ombra alla luce” sui tesori d'Italia. Info: 3285674010.