FacebookTwitterYoutube

Ponte della Maddalena - Borgo a Mozzano
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Lago della Gherardesca - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Alpi Apuane - Ph: Elia Pegollo
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Torrigiani - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Villa Argentina - Viareggio
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Quercia delle Streghe - Capannori
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Palazzo Ducale - Lucca
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Convento di San Francesco - Pietrasanta
Sito Istituzionale Provincia di Lucca
Ponte del Rivangaio
Home / News / AMICO MUSEO 2018: aperti di sera sabato 19 maggio i Musei Cresci, del Risorgimento e il Museo etnografico di S. Pellegrino in Alpe

AMICO MUSEO 2018: aperti di sera sabato 19 maggio i Musei Cresci, del Risorgimento e il Museo etnografico di S. Pellegrino in Alpe

la locandina dell'iniziativa
Venerdì, 18 Maggio, 2018
Tipologia: 
News

Torna anche quest'anno la notte dei musei per i musei di Palazzo Ducale a Lucca. Sabato 19 maggio, infatti, il Museo “Paolo Cresci” per la storia dell'emigrazione italiana, il Museo del risorgimento (MuR) e il  Museo Etnografico Provinciale “Don Luigi Pellegrini” a San Pellegrino in Alpe (comune di Castiglione Garfagnana), aderiscono all'iniziativa regionale per la valorizzazione di questi spazi culturali ricchi di preziosi documenti, ricordi e cimeli.

In occasione della Notte dei musei (iniziativa che si tiene in tutta Europa) nell'ambito del progetto “Amico Museo 2018” il Museo Cresci e il MuR, con sede a Palazzo Ducale, rimarranno aperti in via straordinaria dalle 20,30 alle 23. Alle 21 è in programma al MuR il Gioco del Risorgimento, un vero e proprio gioco da tavolo, per grandi e piccoli, con dadi e pedine già sperimentato con successi nelle precedenti edizioni. Alle 21,30 si andrà alla scoperta delle danze ottocentesche con l'associazione culturale società di danza – Circolo di Lucca.

Ricordiamo che lo spazio espositivo del MuR è una miniera di cimeli unici, oggetti e testimonianze: un importante luogo di memoria storica e di consapevolezza sociale. Qualche esempio? La bandiera dei Carbonari risalente alle Cinque giornate di Milano, del 1821, le lettere autografe di Mazzini e Garibaldi, alcune camicie garibaldine, uniformi militari e le bandiere della Guardia Nazionale. E ancora: fotografie, armi, divise e attrezzature da campo, oggetti di uso quotidiano e preziosi documenti che costituiscono un archivio storico di notevole interesse sulla storia italiana tra il 1821 e la Prima Guerra Mondiale. 

Info e prenotazioni: museodelrisorgimento@provincia.lucca.it ; tel. 0583-417894 

Per quanto riguarda il museo Cresci per la storia dell'emigrazione italiana, lo spazio espositivo accoglie un corpus documentario inestimabile tra documenti e fotografie del fenomeno migratorio offrendo al visitatore la possibilità di ripercorre l’esperienza migratoria attraverso le sue varie tappe e le sue vicissitudini. Si tratta di un percorso capace di incuriosire il visitatore sia italiano che straniero attraverso filmati storici, documenti, oggetti, manifesti, locandine, lettere, passaporti e biglietti di viaggio dei grandi transatlantici che, nel secolo scorso, trasportavano gli italiani in cerca di fortuna al di là dell'Oceano.
Info: info@fondazionepaolocresci.it ; tel. 0583-417483.

Il Museo Etnografico Provinciale “Don Luigi Pellegrini” a San Pellegrino in Alpe (comune di Castiglione Garfagnana) sarà aperto gratuitamente dalle 19 alle 23.

Foto di: Giuseppe Tambellini

http://www.centrotradizionipopolari.it/ 
tel/fax 0583 649072
museosanpellegrino@provincia.lucca.it 

 

Danza Ottocentesca n.1
Danza Ottocentesca n.2
Danza Ottocentesca n.3
Danza Ottocentesca n.4
Danza Ottocentesca n.5
Danza Ottocentesca n.6
Danza Ottocentesca n.7
Danza Ottocentesca n.8
Danza Ottocentesca n.9
Danza Ottocentesca n.10
Danza Ottocentesca n.11
Danza Ottocentesca n.12
Danza Ottocentesca n.13
Danza Ottocentesca n.14
Danza Ottocentesca n.15