Attenzione! I risultati della ricerca verranno visualizzati in una nuova finestra.

Rete documentaria

Le Biblioteche, gli Archivi Storici ed i Centri di Documentazione costituiscono sul territorio provinciale lucchese un insieme ricco, composito e ben distribuito, in grado di soddisfare le esigenze di lettura, studio e approfondimento culturale di un pubblico molto vasto e articolato.

Nel 2001 si è costituita la Rete di Documentazione Territoriale della Provincia di Lucca, alla quale hanno inizialmente aderito 50 istituti, fra i quali la Biblioteca Statale di Lucca, quelle di enti locali, ecclesiastici, di fondazioni e centri di documentazione specifici. Successivamente sono entrati in rete anche diversi archivi di enti locali, l'Archivio di Stato, l'Archivio Diocesano e quello della Camera di Commercio di Lucca per un totale di 52 biblioteche e 23 archivi, andando a formare un insieme che, per ricchezza bibliografica e documentaria e articolazione territoriale, ha solo bisogno di essere meglio conosciuto e frequentato dai cittadini.

Molti infatti considerano ancora le biblioteche e gli archivi luoghi vecchi, polverosi e burocratici (la borsa da lasciare, i moduli da riempire, l'obbligo al silenzio, le attese...) rinunciando, per mancanza di informazioni o semplice pigrizia, alle opportunità ed ai servizi, spesso aggiornatissimi e tempestivi, messi a disposizione dei cittadini.

La Rete di Documentazione Territoriale della Provincia di Lucca gestisce infatti funzioni fondamentali finalizzate alla diffusione sul territorio di servizi di qualità per il pubblico, quali il Catalogo bibliotecario on line, il prestito interbibliotecario, l'acquisto centralizzato e coordinato dei volumi, la promozione della lettura, la catalogazione libraria, l'inventariazione dei fondi archivistici e la didattica negli archivi.

Internet consente di accedere alla Rete documentaria lucchese attraverso diversi percorsi, fra i quali il presente sito web costituisce la "vetrina" più specifica, con l'obiettivo di fornire tutte le informazioni necessarie per usufruire dei servizi sia locali che di rete.

Attraverso il sito è più facile infatti conoscere le attività culturali organizzate dalla biblioteca sotto casa, partecipare all'incontro con un autore in programma presso un altro istituto della rete, visitare la mostra allestita in un archivio o individuare la biblioteca più vicina che possiede il best seller del momento.

Tutto questo è stato possibile anche grazie al sostegno delle Fondazioni Cassa di Risparmio di Lucca e Banca del Monte di Lucca, che hanno entrambe dimostrato in tal senso attenzione e sensibilità.